jump to navigation

Statuto

 

STATUTO

 

Art. 1 – COSTITUZIONE E SEDE

 

E’ costituita una Associazione culturale denominata: ” Bisagno Rossoblù “.
L’Associazione ha sede in Genova.

 

Art. 2 – SCOPO SOCIALE

 

Scopo del Club è riunire e tenere in contatto tra loro i tifosi del “Genoa Cricket and Football Club” sparsi nel mondo, promuovendo discussioni sul tifo, sulle vicende societarie e di campionato e sulla storia ultra centenaria della squadra che ha giocato un ruolo di fondamentale importanza per lo sviluppo del calcio e dello sport in Italia.
Il Club non persegue fini di lucro. Gli eventuali utili di gestione saranno destinati al raggiungimento degli scopi sociali, nei modi stabiliti dal Consiglio Direttivo con sua discrezionale ed insindacabile decisione.

 

Art. 3 – CATEGORIE E REQUISITI

 

I soci si distinguono nelle seguenti categorie:

 

1. Fondatori:
sono le persone indicate nell’atto costitutivo.

 

2. Effettivi:
tutti coloro i quali, avendone fatta domanda, siano stati accettati come tali dal Consiglio Direttivo, a suo discrezionale ed insindacabile giudizio.

 

3. Juniores:
i minorenni che, avendone fatta domanda sottoscritta anche dall’esercente la potestà che assume ogni obbligo relativo, siano stati accettati come tali dal Consiglio Direttivo a suo discrezionale ed insindacabile giudizio.

 

4. Onorari:
tutti i tifosi del “Genoa Cricket and Football Club” che abbiano sensibilmente contribuito allo sviluppo dell’Associazione; personalità notoriamente genoane, insigni per pubblico riconoscimento.

 

I soci Fondatori ed Effettivi hanno diritto di voto alle Assemblee, purché in regola con i pagamenti dovuti all’Associazione.
I Soci Onorari sono esenti dal pagamento di qualsiasi contributo e non possono essere eletti a cariche sociali; la loro nomina é riservata all’Assemblea Straordinaria dei Soci su proposta del Consiglio Direttivo. I Soci Juniores non hanno diritto di voto.

 

Art. 4 – DOVERI E DIRITTI DEI SOCI

 

Gli obblighi e i diritti dei soci, di ogni categoria sono strettamente personali e non possono essere ceduti o trasferiti per qualsiasi titolo o motivo.
Il Socio di qualsiasi categoria che non osservi lo Statuto ed il Regolamento, o non si adegui alle disposizioni emanate dal Consiglio Direttivo oppure si renda comunque indesiderabile per il suo comportamento, potrà essere deferito al giudizio del Consiglio Direttivo.
Ciascun Socio può recedere dall’Associazione o esserne radiato secondo le norme del presente Statuto.

 

La qualifica di Socio si perde:

 

1. per recesso da comunicarsi via posta elettronica almeno 2 (due) mesi prima dello scadere dell’anno sociale;

 

2. per morosità nel pagamento della quota annuale, fermo restando l’addebito del versamento;

 

3. per radiazione, deliberata dall’Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo.

 

I Soci non possono esprimere opinioni o compiere atti in nome e per conto dell’ Associazione senza l’autorizzazione del Consiglio Direttivo.
I Soci hanno il dovere di comunicare tempestivamente qualsiasi variazione dei propri dati anagrafici, indirizzo e-mail compreso. Non saranno ammesse contestazioni per gli eventuali disguidi derivanti dall’inosservanza di questo obbligo.

 

Art. 5 – GLI ORGANI SOCIALI SONO:

 

1. L’Assemblea dei Soci;
2. Il Consiglio Direttivo;
3. Il Presidente;
4. Il Vice Presidente.

 

Art. 6 – ASSEMBLEA

 

L’Assemblea dei Soci può essere Ordinaria o Straordinaria.

 

L’Assemblea Ordinaria è convocata dal Presidente o in casi di assenza o di impedimento dal Vice Presidente entro il primo trimestre di ciascun anno sociale.
L’Assemblea Straordinaria è convocata dal Presidente ogni qualvolta esso lo ritenga necessario. Essa inoltre deve essere convocata su richiesta di almeno la metà dei membri del Consiglio Direttivo o di 1/3 del totale dei Soci Effettivi e dei Soci Fondatori; nella richiesta di convocazione, i richiedenti dovranno indicare le materie da inserire nell’ordine del giorno e le eventuali proposte che essi intendono presentare.
La convocazione dei Soci avverrà attraverso comunicazione sulle pagine Web dell’ Associazione e mediante messaggio di posta elettronica inviato almeno tre giorni prima a ciascun Socio avente diritto di partecipare.

 

I compiti dell’Assemblea Ordinaria sono:

 

1. l’elezione del Consiglio Direttivo ogni due anni;
2. la discussione e l’approvazione della relazione annuale presentata dal Consiglio Direttivo;
3. l’approvazione del conto consuntivo e del bilancio preventivo;
4. ogni altro argomento non riconducibile alla competenza degli altri Organi del Sodalizio e non espressamente riservato alla competenza dell’Assemblea Straordinaria.

 

L’Assemblea Straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto; sulle questioni di particolare importanza e gravità per la vita ed il funzionamento dell’Associazione e sull’eventuale scioglimento dell’Associazione.
Le Assemblee sono presiedute dal Presidente o, in sua assenza o impedimento, dal Vice Presidente o dal Consigliere avente maggiore anzianità come socio; ove due Consiglieri avessero pari anzianità come socio, la Presidenza dell’Assemblea verrà assunta dal più anziano di età tra i due.
L’Assemblea Ordinaria è idonea a deliberare quando sia stata regolarmente convocata, e in prima convocazione, siano presenti almeno la metà del totale costituito dai Soci Effettivi più i Soci Fondatori.
Trascorsa un’ora da quella fissata per la prima convocazione, l’Assemblea si intende riunita in seconda convocazione e idonea a deliberare qualunque sia il numero dei Soci Effettivi e dei soci Fondatori intervenuti o rappresentati.
L’Assemblea Ordinaria delibera col voto favorevole della maggioranza semplice del totale dei Soci Effettivi e dei Soci Fondatori presenti o rappresentati.

 

L’Assemblea Straordinaria in prima convocazione è valida soltanto se risultano presenti o rappresentati almeno la metà del totale costituito dai Soci Effettivi più i Soci Fondatori.
In seconda convocazione essa può validamente deliberare purché siano presenti o rappresentati almeno un terzo del totale dei Soci Effettivi e dei Soci Fondatori.
L’Assemblea Straordinaria delibera col voto favorevole di almeno 2/3 del totale dei Soci Effettivi e dei Soci Fondatori presenti abilitati al voto. Di ogni Assemblea viene redatto un verbale a cura del segretario o di chi ne fa le veci. Il Verbale firmato dal Presidente dell’Assemblea e da chi lo ha redatto, viene conservato agli atti dell’Associazione e ogni socio di qualunque categoria può prenderne visione.
Le deliberazioni prese in conformità allo statuto obbligano tutti i soci anche se assenti, dissenzienti o astenuti dal voto.

 

L ‘Assemblea, Ordinaria e Straordinaria, potrà essere svolta sia in modo tradizionale, con la presenza effettiva degli associati nel luogo stabilito nella convocazione, sia attraverso la rete Internet utilizzando le possibilità tecniche già esistenti e quelle che l’innovazione tecnologica metterà a disposizione.
Lo Statuto rimanda al regolamento le modalità per svolgimento delle assemblee in rete; in ogni caso dovranno essere rispettate le maggioranze, i quorum previsti dal presente Statuto e la possibilità di votare a scrutinio segreto.

 

Art. 7 – CONSIGLIO DIRETTIVO

 

Il Consiglio Direttivo ha il compito di realizzare gli scopi sociali. In particolare, e senza che l’elencazione debba intendersi limitativa, ha le seguenti attribuzioni, facoltà e funzioni:

 

1. eleggere nel suo seno il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario e il Tesoriere del Sodalizio;
2. assegnare incarichi specifici ai soci tesserati;
3. redigere il Regolamento nel rispetto dei principi fondamentali dello Statuto ed emanare qualsiasi normativa o disposizione ritenuta opportuna per il buon funzionamento dell’Associazione;
4. prendere tutte le deliberazioni occorrenti per l’amministrazione e conduzione dell’Associazione;
5. redigere il conto consuntivo e il bilancio preventivo dell’Associazione;
6. redigere i Comunicati Ufficiali dell’Associazione;
7. stabilire l’importo delle quote associative per le diverse categorie di Soci e fissarne le modalità di pagamento;
8. determinare i corrispettivi per le diverse prestazioni offerte dall’Associazione e fissarne le modalità di pagamento;
9. decidere in maniera inappellabile in merito all’accoglimento delle domande di ammissione all’Associazione da parte degli aspiranti Soci, nonché in merito al passaggio dei Soci da una categoria all’altra;
10. decidere sui provvedimenti disciplinari da assumersi nei confronti di soci e tesserati.

 

Il Consiglio Direttivo è eletto ogni 2 anni dall’Assemblea Ordinaria ed è composto, previa determinazione da parte dell’Assemblea, del numero dei suoi membri, da un minimo di tre ad un massimo di dieci elementi.
I Membri del Consiglio sono rieleggibili. Il Consiglio può attribuire a Consiglieri e Soci incarichi specifici da svolgersi in collaborazione con il Presidente.

 

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente mediante avviso da far pervenire a ciascun Consigliere, anche in modo informale, con almeno tre giorni di anticipo sulla data della riunione.
Esso deve essere riunito almeno ogni sei mesi e ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno. Il Presidente è comunque tenuto a convocare il Consiglio su richiesta scritta della maggioranza dei Consiglieri. Qualsiasi convocazione del Consiglio dovrà in ogni caso contenere l’elencazione delle materie da trattare.
Le riunioni del Consiglio sono valide purché sia presente almeno la maggioranza dei suoi componenti. Le riunioni sono presiedute dal Presidente o, in sua assenza, dal Vice Presidente o dal Consigliere con maggiore anzianità di socio.
Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti e, in caso di parità, è prevalente il voto del Presidente dell’Associazione. Le accettazioni di nuovi Soci di qualsiasi categoria devono essere prese con non più di un voto contrario.

 

Art. 8 – CARICHE SOCIALI

 

Le prestazioni di tutti i dirigenti eletti sono fornite a titolo gratuito e onorifico, ma potranno essere rimborsate le spese vive sostenute dai membri del Consiglio nell’espletamento di specifici incarichi loro conferiti dal Consiglio stesso.

 

Non possono essere chiamati a ricoprire cariche sociali:

 

1. i Soci Onorari e i Soci Juniores;
2. coloro che non siano cittadini italiani e maggiorenni;
3. coloro che abbiano riportato condanne passate in giudicato per delitto doloso;
4. coloro che abbiano subito condanne e inibizioni per atti di teppismo in occasione di avvenimenti sportivi.

 

La graduatoria delle persone che hanno riportato voti per l’elezione del Consiglio Direttivo resta valida per tutta la durata dello stesso. Se nel corso di tale periodo si verifica qualche vacanza, subentra nel posto vacante il primo della graduatoria dei non eletti, purché abbia riportato almeno la metà dei suffragi dell’ultimo eletto. In ogni caso di parità di voti decide il Consiglio Direttivo a scrutinio segreto.
Qualora si rendessero vacanti, anche in tempi successivi, cariche consiliari in numero tale da superare la maggioranza dei Consiglieri eletti dall’Assemblea, si dovrà convocare entro 30 giorni l’Assemblea per il rinnovo dell’intero Consiglio, che resta in carica fino alla scadenza del biennio.

 

Art. 9 – PRESIDENTE

 

Il Presidente dell’Associazione eletto in seno al Consiglio Direttivo rappresenta anche agli effetti di legge l’Associazione stessa; convoca il Consiglio Direttivo, ne presiede le adunanze e ne firma le deliberazioni, firma il preventivo ed il rendiconto annuale da presentare ai soci; vista, di regola, la corrispondenza; dichiara aperte le Assemblee.
In caso di sua assenza o temporaneo impedimento, le sue funzioni sono esercitate del Vice Presidente o, in difetto, dal Consigliere più anziano.

 

Art. 10 – VICE PRESIDENTE

 

Il Vice Presidente coadiuva il presidente nell’espletamento delle sue funzioni e lo sostituisce nei casi e nei modi previsti dallo Statuto.

 

Art. 11 – SEGRETARIO

 

Il Segretario collabora con il Presidente e cura l’esecuzione delle decisioni del Consiglio Direttivo; redige i verbali delle Assemblee ed ha responsabilità di fare osservare la disciplina interna all’Associazione.

 

Art. 12 – TESORIERE

 

Il Tesoriere controlla la gestione contabile dell’Associazione, ne cura la tenuta dei libri contabili, ne incassa le entrate ed esegue i pagamenti secondo la direttiva del Presidente e del Consiglio Direttivo.

 

Art. 13 – ENTRATE

 

Le entrate dell’Associazione sono costituite:

 

1. dalle quote associative ordinarie;
2. dalle eventuali elargizioni fatte da soci o da terzi;
3. da eventuali quote associative straordinarie, deliberate dall’Assemblea in relazione a particolari iniziative che richiedono disponibilità eccedenti quelle del bilancio ordinario;
4. dalle entrate per servizi resi a soci o tesserati;
5. da tutte le altre entrate che possono concorrere a vantaggio della società.

 

Le quote annuali sono dovute per tutto l’anno solare qualunque sia il momento dell’ avvenuta iscrizione da parte dei nuovi soci.

 

Art. 14 – PATRIMONIO

 

Il Patrimonio sociale è costituito:

 

1. dagli eventuali avanzi di bilancio accantonati a fondo riserva;
2. da tutti gli altri beni mobili e immobili di proprietà dell’Associazione;
3. dalle donazioni, lasciti, successioni.

 

Art. 15 – ESERCIZIO SOCIALE

 

L’esercizio finanziario inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

Art. 16 – CLAUSOLA COMPROMISSORIA

 

I Soci si impegnano a non adire altre autorità che non siano quelle dell’Associazione, per la tutela dei loro diritti ed interessi sportivi ed associativi nell’ambito dell’ Associazione stessa.
L’inosservanza della presente clausola comporta la radiazione dell’Associazione.

 

Art. 17 – SCIOGLIMENTO

 

In deroga a quanto previsto dall’articolo 6, lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall’Assemblea Straordinaria dei Soci appositamente convocata, idonea a deliberare quando siano presenti o rappresentati almeno i tre quarti degli aventi diritto al voto, sia in prima che in seconda convocazione.
Per l’approvazione della proposta di scioglimento è necessario il voto favorevole di almeno i tre quarti dei soci effettivi e fondatori.
In caso di scioglimento dell’Associazione, tutte le attività sociali che eventualmente rimanessero dopo l’estinzione dei debiti saranno devolute in beneficenza.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: